DOCOMO DIGITAL

CULTURE & WORKPLACE
DOCOMO DIGITAL

Sprint di trasformazione

Dal 2016, piattaforma internazionale di mobile commerce di NTT Docomo - operatore mobile leader in Giappone con più di 78 milioni di abbonamenti e uno dei principali contributori alle tecnologie 3G, 4G e 5G - risultante dalle acquisizioni di Buongiorno SpA e Net Mobile AG da parte di NTT Docomo e con un portafoglio di soluzioni innovative di marketing e pagamento per operatori di telecomunicazioni, brand e merchant.

DOCOMO DIGITAL
OBIETTIVI

OBIETTIVI

Docomo Digital, attraverso il suo COO, è pienamente convinto del valore delle iniziative di trasformazione culturale. L’obiettivo del COO è quello di migliorare la consegna del valore e le prestazioni dei processi dell’azienda. Le aree suscettibili di questa trasformazione sono: Service Management (SM) – supporto tecnico situato a Madrid -, Partner Support (PoS) – team di Account Manager anch’esso situato a Madrid -, Financial Compliance (FUL) – gruppo di persone in Germania -, Project Management (PM) – team distribuito che gestisce nuove richieste e aspettative, e coordina i team di sviluppo -, e infine Service Assurance (SA) – che dal Sud Africa gestisce il service desk -.

RISULTATI

RISULTATI

  • Aumento del valore fornito dalle applicazioni aziendali
  • Aumento della produttività dei processi Docomo Digital
  • Estendere l’uso delle metodologie Agile ad altre aree dell’azienda.
Trasformazione Sprint nel mezzo di Covid-19

Trasformazione Sprint nel mezzo di Covid-19

  • Trasformazione Sprint con start-up nel mezzo di Covid-19 e AS-IS e TO-BE eseguito completamente in remoto.
  • Sprint di trasformazione iterativo e incrementale, iniziando con l’area SM incaricata di sostenere il resto delle aree e successivamente estendendosi al resto dei team (PoS, FUL, PM e SA).
  • Sprint Planning per identificare i partecipanti e i vettori di cambiamento, in questo caso mindset, metodologie, strumenti e tecnologie.
  • Stabilire l’attuale punto di partenza del team SM (AS-IS), realizzando interviste, cerimonie e dinamiche appropriate per identificare i punti di dolore in ogni vettore di cambiamento.
  • Fase TO-BE per generare il backlog di trasformazione per risolvere i pain point e definire il punto di destinazione a cui portare il team SM.
  • Attuazione del back-log
  • Supporto e accompagnamento nella gestione del cambiamento, compresa l’esecuzione delle iniziative identificate per il miglioramento continuo.

METTITI
IN CONTATTO